Comunicazione interculturale e1621414873536

Comunicare tra culture differenti, è una delle più grandi sfide per le aziende che aspirano a scalare il mercato globale. Superare le barriere linguistiche è solo il primo passo, le differenze negli stili di comunicazione, nelle regole del galateo e nei costumi sociali possono causare incomprensioni che danneggiano le relazioni professionali e potrebbero causare alla vostra azienda una diminuzione degli introiti.

Comunicare tra culture differenti

Come la maggior parte degli aspetti gestionali di un’azienda, avere una comunicazione efficace attraverso le culture è un’abilità che si affina con l’esperienza e la pratica. Più si interagisce con persone di altre culture, meglio si è in grado di evitare le potenziali insidie di questo settore della comunicazione perlopiù inesplorato.

Trovare metodi e mantenere uno stile lineare nella comunicazione interculturale può essere di grande aiuto, ma questo non è sempre possibile nella pratica. Se state cercando di migliorare la vostra comunicazione con altre culture, seguite questi 6 consigli.

1. Se avete delle domande, fatele

Non esistono domande stupide nella comunicazione interculturale, se qualcosa che avete detto ha confuso l’ascoltatore è sempre meglio esserne a conoscenza, per poter chiarirsi ed evitare cosi incomprensioni future. Lo stesso vale nel senso opposto della comunicazione, fare domande è sempre il modo migliore per assicurarsi di capire esattamente ciò che l’interlocutore sta cercando di dirvi, evitando così equivoci e incomprensioni.

Anche il modo in cui fate le domande può essere importante, Concentratevi sulla vostra mancanza di comprensione ed evitate formulazioni che potrebbero essere prese come una critica alla capacità di comunicazione dell’altra persona. Alcuni buoni modi per chiedere chiarimenti potrebbero essere:

Non sono sicuro di capire… … …, puo spiegarmelo in un modo diverso?
Se ho capito bene, lei sta dicendo… … … è giusto?
Mi interessa quello che ha detto su… … … Potrebbe dirmi di più?
Voglio essere sicuro che siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Qual è la sua comprensione di… … …?
Quando è possibile, fare domande aperte ed evitare quelle con una risposta sì/no. Chiedere qualcosa come “avete capito?” può portare a ulteriore confusione e potrebbe creare fraintendimenti.

2. Non fare supposizioni (specialmente quelle negative)

Può essere difficile determinare le intenzioni dietro le parole di qualcuno anche quando si condivide una cultura e questo diventa ancora più difficile quando si lavora oltre i confini culturali.

Gli stili di comunicazione sono diversi nelle varie culture. La comunicazione nella cultura di lingua germanica, per esempio, è più diretta, il che può risultare brusco o addirittura offensivo per coloro che sono abituati ad un approccio più formale.

Se qualcuno fa o dice qualcosa che sembra scortese o offensivo, dategli il beneficio del dubbio, potrebbe trattarsi di una semplice questione di differenze culturali o di un errore di traduzione. Una reazione eccessiva non farà che aggravare il malinteso e potrebbe danneggiare la relazione.

3. Evitare i paragoni culturali

La cultura con cui siete cresciuti è il vostro quadro di riferimento stabilito, quindi è naturale dare un senso al mondo confrontando le cose con ciò che conoscete.

Occorre pero evitare i giudizi di valore sulle culture diverse dalla vostra, specialmente nel caso in cui si voglia evidenziare i motivi per cui la vostra cultura è migliore di un’altra o di altre. Questo potrebbe offendere le persone e limitare la vostra capacità di capire veramente l’altra cultura, creando chiusure e risentimenti nell’interlocutore.

4. Informarsi il più possibile sulla cultura di riferimento

Informarsi sulla cultura delle persone con cui si vogliono fare affari è il miglior biglietto da visita per instaurare fin da subito una relazione proficua. Cercare di capire la storia e l’evoluzione di una cultura ed evidenziarne gli aspetti positivi creerà un ambiente rilassato e cordiale, basato sul rispetto reciproco, che metterà le persone a proprio agio e bendisposte verso il vostro progetto.

Non si tratta di fare una ricerca esaustiva e approfondita della cultura di riferimento, ma avere una conoscenza di base che dimostri il vostro interessamento e che vi impedisca di fare errori grossolani e passi falsi.

Il modo migliore per conoscere un’altra cultura, consiste nel conversare con persone che la conoscono, un’altra opzione è quella di consultare i mezzi di informazione di quel paese o regione, come film, o programmi TV e di attualità, informarsi sugli sport più popolari e leggere libri, quotidiani e riviste pubblicate nel paese di riferimento. Anche i libri di saggistica possono essere utili, pero è meglio assicurarsi che il consiglio sul titolo venga da qualcuno con esperienza diretta.

5. Evitare lo slang e le espressioni gergali

Spesso anche all’interno di uno stesso paese o in paesi differenti dove si usa la stessa lingua, alcune espressioni gergali possono avere significati molto diversi, a maggior ragione quando si tratta di interlocutori con lingue e culture differenti è consigliato evitare di usare espressioni gergali.

Questo risulta ancora più evidente nella gestione delle comunicazioni attuali, dove sempre di più ci si affida a supporti informatici e webinar su Zoom o altre piattaforme per comunicare con i clienti e partner all’estero.

Il miglior vocabolario per la comunicazione tra culture differenti è semplice, diretto e universale. Il gergo specifico del settore può attraversare i confini culturali, ma è sempre meglio limitarne l’uso o informarsi bene sull’effettivo significato.

6. Avvalersi di servizi di traduzione professionali

L’ostacolo più significativo quando si fanno affari con clienti internazionali è normalmente la barriera linguistica. Mentre i servizi di traduzione automatica come Google Translate possono essere strumenti utili per alcune cose, fare troppo affidamento su di loro può portare problemi. Il modo migliore per evitarli è assicurarsi un servizio di traduzione professionale esperto, cioè un fornitore di servizi di traduzione specializzato per il vostro settore, così come per le coppie di lingue pertinenti, per esempio traduzioni dal tedesco all’italiano.

Le esigenze di traduzione della vostra azienda possono essere varie, a volte puo essere richiesta la traduzione della corrispondenza via e-mail e dei verbali delle riunioni, mentre in altre occasioni potrebbe essere necessario tradurre contenuti rivolti al pubblico, come il manuale di istruzioni di un prodotto. La vostra agenzia di traduzione si assicurerà che ogni progetto sia svolto dal traduttore e dal project manager appropriati.

Per concludere

Le incomprensioni culturali possono verificarsi anche quando entrambe le parti sono esperti comunicatori, se pensate che ci sia stato un problema di comunicazione, non lasciare che la frustrazione o l’imbarazzo peggiorino la situazione, meglio fare un passo indietro e cercare di capire dove le cose sono andate storte. Con un po’ di pazienza e diligenza, chiunque può essere un efficace comunicatore multiculturale.

Se state cercando un fornitore di servizi di traduzione di alta qualità per assistere le vostre relazioni internazionali, il team di BeTranslated sarà lieto di aiutarvi. Siamo specializzati in una vasta gamma di settori, dalle traduzioni legali alle traduzioni di sottotitoli. Contattateci oggi stesso per maggiori informazioni o per un preventivo gratuito e senza impegno.