Aumenta la tua clientela internazionale con un sito web e-commerce multilingue

traduzione sito web e-commerce

Un sito di e-commerce rappresenta un accesso diretto ai tuoi prodotti e servizi direttamente dalla rete, senza doversi muovere da casa e da qualunque parte del mondo.

Secondo Statista, nel 2016 1,66 miliardi di persone hanno acquistato beni e servizi in rete, mentre si prevede che per il 2021 ci saranno 2,14 miliardi di compratori digitali.

Molti scelgono gli acquisti online per comodità, altri per i prezzi competitivi e la possibilità di comparare le offerte dei vari siti e-commerce. La possibilità di fare acquisti senza muoversi da casa rende oggi più che mai indispensabile essere presenti in rete con la propria attività e la traduzione dei contenuti dell’e-commerce è fondamentale per poter entrare nel mercato globale.

La convenienza dell’e-commerce

Se vuoi espandere la tua attività, oggi avere un e-commerce è d’obbligo. Sempre più start-up investono inizialmente esclusivamente sulla rete partendo da un e-commerce come prima vera esperienza di marketing, utilizzando sistemi di gestione dei contenuti (CMS) e concentrandosi sulla realizzazione del sito web multilingue e magari anche dell’applicazione.

Infatti una grossa percentuale di chi compra online utilizza esclusivamente il proprio smartphone: i dispositivi mobili permettono la ricerca in rete del prodotto, l’analisi delle caratteristiche, la comparazione dei prezzi e infine l’acquisto. Queste nuove dinamiche di acquisto hanno abituato il consumatore all’accesso immediato a ciò di cui ha bisogno: questo significa che la tua attività o i tuoi prodotti devono essere visibili da smartphone e comparire tra i risultati dei motori di ricerca per aumentare le possibilità di vendita. Con la traduzione dei contenuti nelle principali lingue del mercato potrai inoltre competere a livello internazionale.

Quando si avvia una nuova attività, l’apertura di un negozio fisico comporta una spesa iniziale esorbitante; lanciare il tuo business online ti permetterebbe di investire soldi ed energie in modo più smart. Sfruttando una delle numerose piattaforme per la creazione di negozi online – Prestahop, Wix, Magento e Shopify solo per nominarne alcune – il tuo e-commerce sarà pronto a funzionare in men che non si dica, con un investimento iniziale contenuto e delle spese di mantenimento ancora più basse.

Per sfruttare appieno le potenzialità di profitto della rete è anche importante essere presenti sui social network più utilizzati, come Facebook, Instagram, Pinterest, dove gli utenti interagiscono con i contenuti di loro interesse. Potrai così scoprire età, sesso, lingua, nazionalità del tuo target per la realizzazione e la traduzione di campagne marketing su misura.

Chi dovrebbe aprire un e-commerce?

Qualunque tipo di attività dovrebbe avere il proprio spazio online.

Vendita di capi di abbigliamento fatti a mano, offerta di servizi di pulizie, piattaforme per la prenotazione di prestazioni mediche, cataloghi di cosmetici e prodotti naturali, servizio di chef a domicilio o di assistenza informatica – sono solo alcuni dei business che possono aumentare il proprio margine di profitto grazie alla presenza in rete.

Qualunque sia la tua attività, è molto probabile che esista già il template creato appositamente per il tuo settore; ti basterà personalizzarlo con i tuoi dati e riempire l’e-commerce con tutti i prodotti. La gestione delle spese, del magazzino, dell’inventario sarà inoltre molto più semplice ed esistono dei sistemi che ti aiuteranno a sbrigare gran parte del lavoro.

E-commerce in Italia: un servizio alla comunità

In Italia la diffusione dell’e-commerce ha tardato molto, ma l’emergenza sanitaria causata dal COVID-19 ha reso evidenti le potenzialità di questo servizio: l’isolamento sociale e la chiusura temporanea delle attività non strettamente necessarie ha fatto correre ai ripari bar, ristoranti e negozi, che si sono attrezzati per la consegna a domicilio dei propri prodotti e hanno sviluppato una presenza online partendo dai social network. I servizi di e-commerce che offrono beni di prima necessità sono stati i primi ad aumentare considerevolmente la loro attività, come ad esempio la consegna di spesa a domicilio. Sulla scia delle grandi catene di super e ipermercati, anche i piccoli negozi di alimentari locali si sono organizzati per permettere a tutti i propri clienti di fare la spesa da casa.

Questo è un esempio che dimostra che non importa quanto sia piccola la tua attività: investire sulla presenza online è utile per le persone della tua comunità che magari ti conoscono ma a cui non è possibile recarsi personalmente nel tuo negozio.

Nuovi clienti in tutto il mondo con un sito e-commerce multilingue

Ma non dimenticare che essere presenti in rete significa soprattutto entrare in un mercato globale: la traduzione di un e-commerce in inglese potrebbe annullare le distanze e abbattere le barriere linguistiche tra i tuoi prodotti e il resto del mondo. Qualunque sia il prodotto di cui ti occupi, le eccellenze italiane sono conosciute ed apprezzate in tutto il mondo e i tuoi nuovi clienti internazionali sono alla distanza di un clic.

Tradurre in inglese è la prima scelta di molte persone, ma è importante prendere in considerazione anche la traduzione in francese, in tedesco, o in spagnolo in base alla clientela a cui vuoi mirare. Un uso corretto della lingua è imprescindibile per attrarre e convincere nuovi clienti: ti conviene affidarti a traduttori madrelingua professionali che conoscano la cultura del pubblico d’arrivo e possano localizzare al meglio i tuoi contenuti.

Se vuoi espandere la tua attività e sfruttare appieno le potenzialità di profitto offerte dalla rete, BeTranslated è l’agenzia di traduzione professionale che offre servizi di traduzione di siti web di e-commerce, effettuati da traduttori professionali esclusivamente madrelingua. Contattaci per avere maggior informazioni o per un preventivo gratuito e senza impegno.